Lamborghini Urus ST-X concept, primo SUV da competizione al mondo

Regolare Commento Stampare

Dopo aver svelato, in anteprima assoluta, la one-off SC18 Alston, dedicata a un cliente che si è cucito la supercar su misura grazie alla "cura" di Lamborghini Squadra Corse, il brand del Toro approffitta delle Finali Mondiali in corso a Vallelunga per svelare un altro ambizioso progetto: crescono le dimensioni, aumenta l'altezza da terra ma lo spirito delle competizioni è sempre lì: si tratta della Urus ST-X Concept, la concept dal quale nascerà un monomarca.

Proprio così, un SUV da pista.

Anche l'occhio vuole la sua parte: sulla livrea verde Mantis si distingue il cofano in fibra di carbonio a vista con prese d'aria maggiorate, che favoriscono lo scambio termico del motore V8 biturbo in grado di erogare 650 CV e una coppia di 850 Nm. "L'inedito format debutterà nel 2020 in Europa e Middle East su circuiti omologati FIA e preparati appositamente, con una formula "arrive and drive", per offrire ai piloti-clienti un pacchetto completo comprensivo di auto e supporto tecnico durante i weekend in pista". Tenuto conto delle modifiche sviluppate da Lamborghini Squadra Corse per il risparmio in termini di kg, il rapporto peso/potenza (3,38 kg/CV nella versione di serie, ai vertici della propria categoria) sarebbe quindi ulteriormente migliorato.

Lamborghini svela Urus ST-X Concept, primo super suv da gara - Prove e Novità
Lamborghini presenta il primo Suv da corsa

Tipici da gara l'ala posteriore, gli scarichi racing laterali dall'inedito design esagonale.

Certo è che il quarto modello sarebbe fondamentale per superare la soglia produttiva delle 10 mila unità all'anno: "Il 2018 si chiuderà con una cifra tra le 5.300 e le 5.500 unità, dalle 1.200 alle 1.300 delle quali saranno Urus", spiega Domenicali, che auspica di arrivare a circa 7,5/8 mila unità vendute nel 2019.

Inoltre, lo sviluppo di quest'auto da corsa in pista ed in fuoristrada, in configurazione racing ha portato ad una riduzione del peso del 25% rispetto al modello stradale. "E i cerchi monodado in lega d'alluminio da 21", che montano pneumatici Pirelli. La massa contenuta insieme all'assetto rialzato e all'irrigidimento torsionale grazie al rollcage integrato nel telaio, contribuiscono a il veicolo estremamente competitivo.