Sequestrati 270 kg di eroina al Porto, scoperta con una nuova tecnica

Regolare Commento Stampare

Il 17 ottobre scorso, nell'ambito di una articolata operazione di polizia avviata sulla scorta di informazioni analizzate e trasmesse dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga e dal Servizio Centrale Operativo, a Genova personale della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Genova e dello Sco (Servizio centrale operativo) di Roma, ha sequestrato nel porto di Genova, all'interno di un container sbarcato dalla nave cargo Artabaz, 270 chilogrammi circa di eroina. Gli arresti sono stati messi a segno nei Paesi Bassi. L'operazione partita da cuna segnalazione della Dcsa condotta da Sco e squadra mobile insieme alle polizia di altri quattro Paesi.

L'attività di monitoraggio dei container e il successivo sequestro dello stupefacente sono stati realizzati in collaborazione con personale specializzato delle Agenzie delle Dogane. "Dal punto di vista tecnico e procedurale solo pochi anni fa un'operazione di questo tipo sarebbe stata impensabile - spiega il direttore dello Sco Alessandro Giuliano - ci saremmo dovuti limitare al maxisequestro senza gli sviluppi investigativi che invece stiamo portando avanti". 3 container trasportanti bentonite, ovvero un minerale argilloso in polvere.

D'intesa con la Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo di Genova, si è provveduto a perquisire e poi sequestrare parte del materiale stupefacente rinvenuto in uno dei containers, lasciandone una parte ivi occultata, che è stata costantemente monitorata anche attraverso attività tecniche.

Il materiale è stato quindi caricato su un tir, che è stato pedinato dalla Polizia di Stato, in coordinamento con il Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia e di Eurojust. Lo ha detto il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi che ha illustrato le indagini sul maxi sequestro di eroina in porto a Genova provenienti dall'Iran e diretti in Olanda.

Arrivato a destinazione, Roosendal, in Olanda, il tir è stato lasciato entrare in un magazzino, dove si è conclusa l'operazione di polizia, con l'arresto di due persone di origine turca.