Formula 1, dal 2020 si correrà anche il Gran Premio nel Vietnam

Regolare Commento Stampare

Il circuito semipermanente è stato sviluppato prendendo spunto da altri circuiti del mondiale e passerà accanto al My Dihn National Stadium, impianto costruito nel 2003 con una capienza di oltre 40.000 posti.

Non sono mancate le dichiarazioni di rito come quella di Chase Carey, chief executive della Formula1, che ha detto: "siamo felici di poter annunciare che nel 2020 avremo il gran premio del Vietnam". Siamo entusiasti di trovarci qui ad Hanoi, una delle città più eccitanti del mondo, con una storia così ricca e un grande futuro davanti a sé. La pista, che si snoderà lungo le vie della capitale Hanoi, sarà lunga 5.565 km, con la zona riservata al paddock e ai box appositamente costruita nei prossimi mesi per l'evento. La collaborazione del F1 Motorsport team della FOM ha prodotto simulazioni sul tipo di gara che avrebbe assicurato la tracciatura.

Sul comunicato ufficiale diffuso dall'ente proprietario del Circus: "Il GP del Vietnam rappresenta il fermo impegno della F1 nella regione asiatica, dove le gare sono già ben consolidate grazie a Singapore, Cina e Giappone, e fa parte della strategia a lungo termine per ampliare l'appeal dello sport e raggiungere nuovi segmenti di pubblico in tutto il mondo". Devote di Monaco. La parte tra le curve 16 e 19 è invece ispirata alle Esse di Suzuka.

Insomma, un'occasione da cogliere al volo sia per la Formula 1 che per la nuova realtà automobilistica vietnamita.

"Il nostro team addetto al Motosport, lavorando in collaborazione con la città di Hanoi e il promoter Vingroup, ha lavorato per rendere possibile un circuito che non solo metterà alla prova le capacità dei piloti, ma farà anche in modo che i nostri fan si godano lo spettacolo da corsa" - aggiunge Carey - "Non vediamo l'ora di veder sfrecciare le monoposto di Formula 1 per le strade di questa fantastica città a partire dal 2020".

"Offre un'opportunità per investimenti esteri in Vietnam e, cosa più importante, porterà emozionanti gare di Formula 1, ruota a ruota", il commento di Nguyen Duc Chung, presidente del consiglio della Città di Hanoi.