Elezioni midterm 2018: i risultati e tutto quello che dovete sapere

Regolare Commento Stampare

I repubblicani possono perdere il controllo della Camera dei Rappresentanti, ma controlleranno il Senato. "Il Congresso democratico lavorerà per soluzioni che ci portino insieme, perché ne abbiamo abbastanza di divisioni", ha dichiarato. Con un uomo simile alla Casa Bianca, così sprezzante nei confronti delle minoranze e delle donne, così ossessionato dalla sua lotta contro l'Obamacare (la copertura sanitaria a cui molti americani non vorrebbero più rinunciare), la sinistra - o i liberal come li chiamano negli Stati Uniti - avrebbe dovuto conquistare non una camera, ma entrambe, vincendo un numero maggiore di sfide per il senato. Lo ha detto in campagna elettorale: quei senatori che hanno cercato il suo aiuto in campagna elettorale hanno salvato il seggio, i dissidenti no. Come in Texas, teatro della supersfida tra l'ex candidato presidenziale Ted Cruz e l'astro nascente del partito democratico Beto ÒRourke, "l'Obama bianco" come è stato ribattezzato. E a fargli da traino potrebbe essere il più carismatico Andrew Gillum, se questi dovesse diventare il primo governatore afroamericano del Sunshine state ai danni del falco e ' Trump stylè Ron DeSanctis.

Il primo segno dell'avanzata democratica alla Camera è arrivato da una corsa per un seggio alla Camera in Virginia, annunciato poco prima delle otto di sera americane: Jennifer Wexton, nei sobborghi della capitale Washington Dc che compongono la decima circoscrizione dello stato, ha detronizzato la repubblicana Barbara Comstock.

La democratica progressista Alexandra Ocasio-Cortez è stata eletta nel suo distretto per la Camera nello stato di New York e con i suoi 29 anni diventa il più giovane membro del Congresso della storia americana.

Riggleman si è difeso dicendo che non conosceva affatto il termine "Bigfoot erotica" e che ha semplicemente scritto un volume destinato a chi crede in questo tipo di creature boschive.

E' questo il risultato delle elezioni di metà mandato negli Stati Uniti.

I Repubblicani sono comunque riusciti a guadagnare la poltrona di governatori in stati chiave come Ohio e Florida, mentre i Dem hanno vinto in Michigan, Illinois, Iowa, Kansas Pennsylvania.

La democratica Elizabeth Warren, papabile candidata alla presidenziali 2020, ha vinto le elezioni in Massachusetts per il Senato.

Nel 2012, nella sua pur fallimentare corsa alla Casa Bianca, Mitt Romney aveva conquistato piuttosto agilmente diversi collegi suburbani. Laureato in giurisprudenza ad Harvard ha avuto una breve carriera nell'hip-hop a Los Angeles, dove con il nome 'AD the Voice', si è battuto sui temi della disparità sociale. E' la proiezione dei media americani.

Per andare su un piano più concreto: le commissioni possono tentare di acquisire le dichiarazioni dei redditi che Trump si è sempre rifiutato di diffondere, al contrario di tutti i presidenti moderni che lo hanno preceduto (e le email di Jared Kushner in cui discute dei rapporti con l'Arabia Saudita, e quelle in cui si parla degli aiuti per Porto Rico, e quelle in cui si parla della nomina di Brett Kavanaugh, e le informazioni sulle spese ufficiali dei membri del governo, e quelle sui conflitti di interesse con i business di Trump, eccetera).

La vittoria Dem alla Camera rappresenta una sconfitta su scala nazionale per il partito dell'inquilino della Casa Bianca e mette in difficoltà i Repubblicani in vista delle elezioni del 2020. "Non celerò niente in questo possente tomo", si legge nella didascalia che accompagna un enorme uomo peloso con le parti intime coperte da un ritaglio di censura.