Ufficiale: Ghirelli nuovo presidente della Lega Pro. Vice Tognon e Capotondi

Regolare Commento Stampare

Già dg della Lega Pro, Ghirelli ha ricevuto il voto da 48 società con sette schede bianche e una nulla. Oltre che la riforma dovremo ricostruire anche la tela di rapporti umani che si sono lacerati in questi mesi. Noi dobbiamo avere l'orgoglio della riforma e di quel progetto. "Vi ringrazio. Ho ascoltato con attenzione il dibattito e lo farò molto durante il mio mandato". E questo è quello che voglio augurare alla Lega e ai suoi presidenti: far ripartire il sistema calcio italiano dalla Lega Pro con romanticismo pragmatico.

Tra gli interventi da sottolineare quello di Camilli (Viterbese): "Ho presentato ricorso per tutelare la mia società e quelle che seguono le regole, tutti, anche al bar, sanno che le Fideiussioni Finworld non sono regolari".

Grande entusiasmo per Cristiana Capotondi pronta a confrontarsi con il mondo del pallone dopo un'esperienza giovanile da ex calciatrice. L'esito finale dello scrutino ha visto 39 voti andare alla 38enne attrice romana, 37 a Tognon, 13 schede bianche e due schede annullate. "Non vedo l'ora di iniziare a sviluppare le idee che avremo".

Ghirelli è diventato così il successore di Gabriele Gravina, diventato presidente della Figc, alla guida della Lega Pro. Il mondo che mi interessa maggiormente è il rapporto con il settore scolastico, con l'istruzione. Questa Lega si è data l'obiettivo di abbassare l'età media dei propri club, affinché questa Lega si realizzi come vivaio delle serie maggiori. "Auguri a lui e ai due vicepresidenti, la Capotondi sarà una bellissima sorpresa, la conoscete come una bella ragazza e una brava attrice ma ha anche una testa e lo dimostrerà".