Reddito di cittadinanza anche alle prostitute

Regolare Commento Stampare

"Quando avremo rinnovato il personale dei centri e messo in rete il software - ha spiegato - i candidati al lavoro saranno accompagnati da un tutor in remoto o personalmente dall'inizio alla fine del percorso". "In questo contesto gli abusi sono difficili, se non impossibili". Non è proprio il lavoro gratuito che i servi della gleba svolgevano per il signore nel medioevo, ma somiglia molto alla corvée royale che nella Francia dell'ancien régime imponeva ai più poveri di contribuire alla manutenzione delle strade. Ipotizzando che tutti i 9 miliardi siano spesi da aprile in poi, si tratterebbe di una media di 200 euro al mese. Ma si terrà conto della numerosità del nucleo. A fargli eco, il neoeletto in Regione Fvg Mauro Capozzella, anch'egli al banco dei relatori, ma in veste di moderatore, per introdurre il territorio alla risposta del Governo del Cambiamento al binomio mancanza di occupazione/indigenza: "Nella scorsa consiliatura, il M5S ha votato la Misura attiva di sostegno al reddito, a conferma dello spirito costruttivo che anima il cuore della nostra forza politica - ha dichiarato il portavoce, pur ammettendo "l'impossibilità, da parte di questa misura, di superare i confini del mero supporto assistenziale, la platea limitata dei suoi beneficiari e l'assenza di un approccio riformista di tipo strutturale ai Centri per l'Impiego. Noi abbiamo suddiviso il progetto in quattro blocchi tecnologici: chi ne ha diritto; il passaggio dei soldi dallo Stato al cittadino; il passaggio dei soldi dal cittadino al mercato; la valutazione a posteriori della pratica, la più importante perché risponde alla domanda: ha funzionato questa policy, sì o no?".

Reddito di cittadinanza, è lo Stato che ti propone tre lavori ... da accettare! Così in Germania, dove al "sozialhilfe" di circa 404 eur0 si può aggiungere una indennità per l'alloggio ("wohngeld") e di sostegno ai trasporti, per circa mille euro complessivi.

"C'è in sostanza un 'housing support' sul modello che c'è in altri Paesi d'Europa", "si sta ragionando su una misura fino a 500 euro più 280 per l'affitto". [.] E quindi non è vero come dicono alcuni - sottolinea - che il nostro reddito di cittadinanza sarebbe più generoso. "Chi vive in casa di proprietà prenderà dunque solo 500 euro". "Con effetti positivi sull'economia perché i beneficiari hanno una propensione al consumo molto alta, direi totale".

"I poveri assoluti, circa 5 milioni, secondo l'Istat". Se sarà l'agenzia privata a trovare la proposta giusta - ha aggiunto - sarà compensata con il triplo di 780 euro.

La Campania e la Sicilia sono le due regioni ove vi è il maggior numero di assegni per Reddito di inclusione.

Gli avversari del reddito di cittadinanza sostengono che garantire 780 euro al mese potrebbe scoraggiare la ricerca di un lavoro? "Inoltre dovrà essere disponibile a lavori utili alla collettività e se rifiuta tre proposte di lavoro perderà il diritto al reddito".

"Per la seconda e la terza si può estendere, entro certi limiti, la distanza, ferma restando la congruità professionale dell'offerta".