Italia sotto pressione: spread vola a 326, Borsa Milano -1,89% -2

Regolare Commento Stampare

All'apertura della Borsa di Milano e di quelle Europee, oggi 17 ottobre 2018, lo spread tra i BTP ed i Bund ha mostrato un leggero ribasso.

L'ultimo mese è stato all'insegna della preoccupazione finanziaria dovuta alla manovra di bilancio del governo italiano, presentata ufficialmente in tutti i punti ieri mattina, e degli effetti che questa avrebbe avuto sui titoli di stato. In forte rialzo Ferragamo (+3,6%), A2a (+2,6%) e Italgas (+2,5%).

Il peggioramento dei mercati è avvenuto poche ore dopo il successo messo a segno dal Tesoro che in un'operazione di concambio ha ritirato la cifra di 3,8 miliardi del Btp Italia aprile 2020 e ha assegnato 3,802 miliardi complessivi di Btp, con scadenze comprese tra il 2025 e il 2048. Bene anche Ubi, Banco Bpm e Intesa (+1,4%), Unicredit (+0,7%) e Bper (+0,6%), mentre è piatta Mps (-0,03%). In rialzo Saipem (+1%), Ferrari (+0,6%), Recordati (+0,4%) ed Eni ed Enel (+0,2%).