Navicella Soyuz fallisce lancio: atterraggio d’emergenza in Kazakistan

Regolare Commento Stampare

La NASA ha confermato che entrambi gli astronauti sono in buone condizioni di salute, nonostante siano comunque scossi. Dalle prime informazioni il sistema di emergenza ha funzionato salvando la vita ai due cosmonauti. Per atterrare con una navicella spaziale vi servirà a poco, ma nelle attività terrestri potrebbe essere utile. La NASA, da cui si poteva seguire l'evento in diretta, riferisce di un rientro sulla Terra tramite una discesa balistica, con un angolo di atterraggio più netto rispetto al normale. Il personale della Nasa che ha seguito l'operazione da terra ha annullato il volo programmando la traiettoria di rientro della navetta russa.

Soyuz, problemi a un motore: astronauti costretti a rientrare in emergenza Momenti di apprensione oggi pochi minuti dopo il decollo della Soyuz dalla base di Baikonur.

Le capsule Soyuz possiedono due diversi sistemi di emergenza in caso di problemi od avarie al momento del lancio o nel periodo immediatamente successivo, in grado di assicurare il rientro della capsula in sicurezza.

L'incidente si è verificato dopo la separazione del primo stadio e la fase di azione del secondo.

La Soyuz, al contrario di quanto accadeva con gli space shuttle, non prevede però la possibilità di un "abort-to-orbit", ovvero la possibilità di raggiungere un'orbita stabile pur con una spinta ridotta, dal momento che il terzo stadio non trasporta combustibile sufficiente.