Manovra: da luglio 2019 scontrino elettronico

Regolare Commento Stampare

D'altra parte, per il prossimo anno il cambiamento riguarderà solo chi guadagna più di 400mila euro; in tutto dovrebbero essere circa 260mila. solo a partire dal 2020, l'obbligo comincerà a riguardare anche tutti gli altri esercenti. E' quanto prevede l'ultima bozza del dl fiscale collegato alla manovra di cui Adnkronos ha preso visione, che estende il processo di certificazione fiscale avviato con la fatturazione elettronica.

In programma infine anche la "rottamazione Ter" delle cartelle che consente il pagamento del debito fiscale pendente dal gennaio 2000, senza sanzioni e more, dilazionato fino al 2024. Il primo versamento è previsto per il 31 luglio 2019, poi due rate a luglio e novembre per 5 anni. Sarà accompagnata dall'arrivo di una "lotteria dei corrispettivi" e da uno sconto fiscale riservato ai negozianti per aggiornare o acquistare un registratore di cassa elettronico.

Tra le misure, indicate nella bozza solo con il titolo ma non definite nel testo, vi sono anche la proroga del prestito ponte all'Alitalia e il ristoro dei risparmiatori danneggiati dalla crisi delle banche.

Ci sarà dunque la tanto sbandierata possibilità di fare pace con il fisco per le liti tributarie di ogni grado e giudizio. La novità, contenuta in una bozza del decreto fiscale collegato alla manovra che l'ANSA ha potuto visionare, prevede che per i ruoli notificati fino al 30 settembre 2019 si possa pagare un importo pari al valore della controversia o, se l'Agenzia delle Entrate ha perso in primo o in secondo grado, un importo pari alla metà o ad un terzo della contestazione. Per fare pace sarà necessario fare domanda entro il 16 maggio e pagare cinque rate trimestrali nel 2019-20.

Non ci sarà l'aumento dell'accisa della benzina e degli altri carburanti che sarebbe dovuto scattare dal primo gennaio. Era prevista dalla manovra 2016 ma non è mai stata attuata: ora si chiamerà "lotteria dei corrispettivi", scatterà dal primo gennaio 2020 e sarà collegata con l'arrivo della fatturazione elettronica. Per prendere parte alla lotteria, occorrerà inserire, previa richiesta, il codice fiscale dell'acquirente con il quale poter di fatto partecipare all'estrazione dei premi dopo l'acquisto di beni o servizi.