MotoGP Marquez: "Stavolta ce l'ho fatta"; Dovizioso: "Peccato, ma felice"

Regolare Commento Stampare

Ancora grande protagonista dunque Andrea Dovizioso che, ormai in piena simbiosi con la Ducati, dopo aver condotto più di metà gara in testa negli ultimi giri si vede insidiato ad ogni curva dal solito Marc Marquez con il quale dà vita ad un altrettanto solito duello fatto di sorpassi, controsorpassi, staccate al limite, incroci di traiettorie e una volata finale che lo vede sconfitto.

Il Gran Premio della Thailandia sarà trasmesso a pagamento da Sky su Sky Sport MotoGP, o in streaming da tablet, pc e smartphone con Sky Go. La moto ha fatto ciò che doveva per tutto il weekend. In questo caso dovrete accontentarvi delle repliche, per la MotoGp fissata alle ore 14.00. Il pesarese è scattato dalla seconda casella in griglia di partenza ed è rimasto al comando per diversi giri, cosa che non accadeva dal GP di Brno. Per lo spagnolo, la pole position del Gran Premio di Buriram ha un sapore particolare, visto che è la 50esima pole della sua carriera. "Ma questa è stata una gara ancora più importante di Aragon, perché abbiamo capito delle cose che non erano chiare", ha detto ancora Dovizioso. Se la Ducati e la Honda siano sullo stesso piano lo scopriremo nel 2019 quando Lorenzo cambierà moto e allora vedremo se la Honda conosca anche una maniera pulita di farsi guidare. Il Dottore aveva espresso la sua positività già dalle prove degli scorsi giorni, quando la moto sembrava rispondere perfettamente ai suoi comandi e il merito va senz'altro anche alle scelte strategiche, come le gomme dure che hanno portato al risultato desiderato. Nessuno si aspettava un risultato simile prima dell'arrivo in Thailandia ma nel team di Valentino Rossi c'è grande entusiasmo. Si affaccia alla lotta per la vittoria ma sembra non avere il guizzo necessario per inserirsi nella sfida tra Marquez e Dovizioso. Gli sono andato vicino ma non per stargli davanti all'ultima curva. Il tracciato è stato inaugurato nel 2014: nel complesso non lo si può definire come un circuito spettacolare, ma presenta alcune insidie e nel complesso è molto veloce.