Rischio salmonella: il ministero della Salute ritira barrette, croissant e salsicce

Regolare Commento Stampare

Le salsicce sono state prodotte da una macelleria in uno stabilimento di Spoleto (provincia di Perugia).

Sul sito ha infatti pubblicato un comunicato in cui si invita i commercianti al richiamo di un lotto di cornetti a lievitazione naturale con crema al latte Bauli per pericolo di contaminazione microbiologica.

In via del tutto precauzionale e affinché si possa garantire la sicurezza dei consumatori, Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", ha invitato tutti coloro che hanno comprato il prodotto, e solo quello del lotto nominato, di buttare tutto via. Motivo del richiamo, come specificato nel documento ministeriale, il rischio microbiologico per presenza di Salmonella spp.

Il ministero della Salute ha diffuso un avviso di richiamo di un lotto di lotto di barrette proteiche Protein+ White 31% a marchio +Watt per la presenza di Salmonella spp, riscontrata in alcuni campioni del prodotto. Le merendine Bauli coinvolte - si leggeva pure nell'avviso divulgafl nella sezione del sito del ministero riservata ai richiami di prodotti alimentari - sono sul commercio in confezioni da 300 grammi (6×50 grammi), con il numero di lotto LA8312BR e il termine minimo di conservazione 30/11/2018. Il numero di lotto oggetto del provvedimento è 29/2018, con data di scadenza al 15/10/2018. Anche in questo caso è importante non consumare il prodotto e anzi restituirlo al punto vendita dove è stato effettuato l'acquisto.

Ricordiamo che nutrirci in modo sano, con alimenti biologici, privi di pesticidi, possibilmente a Km zero e, ancor meglio, autoprodotti non è un optional ma è fondamentale per salvaguardare la nostra salute.