Due casi colera a Napoli: le cose da sapere

Regolare Commento Stampare

"Lo hanno portato gli immigrati". I due, migranti residenti a Sant'Arpino e rientrati da poco dal Bangladesh, sono ricoverati all'ospedale Cotugno di Napoli.

Il ficcante Pietro Senaldi, che di Libero è anche vicedirettore, infatti scrive: i governi precedenti a quello in carica hanno "costruito un'immensa plebe multietnica che si scambia disagi, povertà e patologie". La parola chiave è quindi plebe, termine particolarmente progressista, definito giusto nei primi secoli della repubblica romana (duemila, duemilacinquecento anni fa, non troppo). "I responsabili dell'Asl - fa sapere Dell'Aversana - mi hanno rassicurato che solo il bambino ha sintomi che inducono a sospettare per un caso di colera mentre invece la madre è sana, non presenta sintomi e si trova all'ospedale Cotugno di Napoli per assistere il piccolo che ha due anni".

"La situazione sanitaria allo stato e' sotto controllo sia dal punto di vista clinico sia epidemiologico trattandosi di casi ad origine extranazionale". Il colera è una malattia infettiva acuta causata da batteri della specie Vibrio Cholerae, provoca diarrea causata dall'infezione dell'intestino: la trasmissione può avvenire per ingestione di acqua o alimenti contaminati dal batterio, mentre il contagio diretto avviene per trasmissione oro-fecale ed è molto raro in condizioni igienico-sanitarie normali. "Entrambi sono in situazioni stazionarie". L'incubazione varia da uno a cinque giorni e la malattia si manifesta con diarrea e vomito che portano a una rapida disidratazione. "Al di là delle speculazioni giornalistiche, come quella del vergognoso titolo di Libero, c'è una situazione sotto controllo che non crea alcun pericolo perché tutte le persone che in qualche modo sono entrate in contatto con la donna e il bambino sono state controllate e sottoposte alle cure del caso per scongiurare ogni possibilità di contagio", ha aggiunto Borrelli per il quale "questa vicenda ha dimostrato l'efficienza della rete ospedaliera campana che, in questo caso, ha funzionato alla perfezione".