Da gennaio obbligo di fatturazione elettronica per tutti: ecco i corsi

Regolare Commento Stampare

La guida pratica (sotto allegata) e il kit di strumenti informativi, spiegano dalle Entrate, aiuteranno, in vista della partenza del 1° gennaio 2019, i contribuenti "a prendere confidenza con la nuova procedura e a conoscere tutti i servizi offerti gratuitamente".

Maggiore ha anche commentato le proposte parlamentari di esenzione di alcune categorie dall'obbligo dell'e-fattura dal 2019: se "si prevedesse di intervenire normativamente per limitare l'obbligo" di fatturazione elettronica "a specifiche categorie si introdurrebbero elementi di notevole complessità" per gli operatori tra loro e per l'Agenzia delle Entrate, ha fatto sapere il nuovo direttore delle Entrate, sottolineando che "la complessità aumenterebbe notevolmente il rischio di errori da parte degli operatori con conseguenti difficoltà di controllo" e "ripercussioni sulle azioni di prevenzione e contrasto a fenomeni di frodi ed evasione Iva". Maggiore ha poi ricordato che dall'obbligo di fattura elettronica sono comunque già escluse tutte le imprese e i lavoratori autonomi che rientrano nel regime dei minimi, dei forfettari oppure in quello dei piccoli agricoltori.

Nella guida, in particolare, è spiegato come predisporre, inviare e conservare le proprie fatture, ed è presente il link diretto ai due videotutorial, disponibili sul canale Youtube delle Entrate, concentrati sulle novità della fatturazione elettronica e del QR-Code.

La possibilità di concedere più tempo per la trasmissione delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio (SdI), il programma messo a disposizione dall'Agenzia delle entrate per la generazione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche. Un apposito capitolo illustra tutti i servizi messi a punto dall'Agenzia per gli operatori: la procedura web, il software scaricabile su pc e l'app Fatturae, scaricabile dagli store Android o Apple, per emettere, inviare e conservare i documenti fiscali.

I due video tutorial, invece, disponibili sul canale YouTube dell'Agenzia delle Entrate, mostrano cos'è il QR-Code, come ottenerlo tramite il cassetto fiscale o il portale "Fatture e corrispettivi" e come utilizzarlo per emettere e ricevere in modo ancora più semplice le e-fatture.