"Frecciarosa 2018", anche in Sardegna la prevenzione viaggia in treno - Salute

Regolare Commento Stampare

Testimonial Cesare Bocci e Carolyn Smith. Moderatrice la giornalista Silvia Mari. Dal 2 al 31 ottobre a bordo di Frecce, InterCity e Regionali, medici e volontari di IncontraDonna offriranno gratuitamente visite, consulenze, ecografie e materiale informativo sul tumore del seno, con uno sguardo alla Salute di tutta la collettività. Tra gli eventi che più attirano l'attenzione c'è la PittaRosso Pink Parade 2018 che si svolge a Milano, giunto alla sua quinta edizione invita i cittadini a vestirsi di rosa per un giorno durante una lunga passeggiata o corsa. Sarà distribuito gratuitamente un prezioso Vademecum della Salute, ricco di indicazioni per la salute delle donne e per la famiglia. Oltre 8 milioni di viaggiatori Trenitalia sono in totale stati raggiunti dall'iniziativa. "Basta poco per correggere cattive abitudini, semplicemente adottando comportamenti salutari, a partire da un'alimentazione corretta, ricca di frutta e verdura e povera di grassi, impegnarsi a svolgere quotidianamente attività fisica, non fumare (o cercare di smettere) e non eccedere con l'alcol". Le diagnosi precoci, infatti, consentono di intervenire sulle malattie quando sono ancora in fase iniziale e quindi le possibilità di cura e guarigione sono più alte.

Molto popolare anche la Race for the Cure 2018 manifestazione organizzata dalla Susan G. Komen Italia quotidianamente in prima linea per la lotta ai tumori al seno, manifestazione che si svolge contemporaneamente in molte città italiane.

Tumore al seno prevenzione a Villafranca
Ottobre "Rosa" a Venezia, il vaporetto per la prevenzione del tumore al seno

L'iniziativa tende a promuovere la cultura di corretti stili di vita per combattere il tumore al seno e il virus del papilloma partendo dalla giusta prevenzione anche l'assistenza a bordo treno e la corretta informazione rivolta alle viaggiatrici.

Il tumore al seno tocca tutti noi da vicino: in Italia colpisce una donna su otto nell'arco della vita e rappresenta la neoplasia più frequente nel genere femminile, con circa 50.000 nuove diagnosi ogni anno. Secondo Enrica Giorgetti, direttore generale di Farmindustria, "Frecciarosa è un'iniziativa che è riuscita a trasformare la parola prevenzione in qualcosa di concreto".