L’audio di Casalino su Genova e il Ferragosto saltato

Regolare Commento Stampare

Spunta un'altra registrazione, inviata dal portavoce del premier Rocco Casalino a una decina di giornalisti. Il telefono di Casalino è comprensibilmente bollente: "è il portavoce del premier Conte, nonché capo dell'ufficio stampa di Palazzo Chigi, nonché - ufficiosamente - colui che accentra ogni potere sulla comunicazione dei Cinque Stelle, principale partito della maggioranza", scrive Il Giornale.

Dopo l'audio in cui annunciava "coltelli" se non fosse stata approvata la manovra, il Giornale riporta un nuovo messaggio in cui Casalino si lamenta per i mancati giorni di riposo, in seguito alcrollo del Ponte Morandi a Genova. "Mi chiamate come pazzi". Subito è scoppiata la polemica e poco dopo sono arrivate le scuse del portavoce del premier. Una volta, poi semmai mi mandate un messaggio e nel caso vi rispondo.

È il 17 agosto, Ponte Morandi è crollato da tre giorni, si contano ancora i morti e per l'indomani sono previsti i funerali di Stato di alcune delle vittime. Finché Casalino non sbotta e dice in un messaggio vocale rivolto ai giornalisti: "Basta, non mi stressate la vita. Gli è saltato il Ferragosto, poverino #Roccovergogna". E ancora: "Io pure c'ho diritto a farmi magari due giorni (sottinteso: di vacanza, ndr)", visto che "già mi è saltato Ferragosto, Santo Stefano, San Rocco e Santo Cristo". Il messaggio audio è stato pubblicato in mattinata sul sito del Giornale, e potete ascoltarlo qui sopra. "Nelle mie parole non c'è mai stata la volontà di offendere le vittime di Genova". "Ma cos'altro deve succedere perché Casalino venga allontanato dal suo strapagato e immeritato ruolo di portavoce, addirittura, del Presidente del Consiglio?".