Spalletti, arrivata la sentenza dopo l’espulsione nel finale con la Sampdoria

Regolare Commento Stampare

La crescita c'è e la si nota, con la speranza che stavolta davvero la dirigenza blucerchiata ci abbia visto bene sull'estremo difensore.

Chi aveva pensato, ipotizzato, fantasticato di una squadra spenta, senza carattere e magari in rotta con l'allenatore (con il solito tran tran dello #SpallettiVattene, tanto noi interisti non impariamo mai), ha avuto la sua dose di benservito.

Anzi, differisce praticamente sempre, in positivo e in negativo. I ragazzi sono stati bravi a fare questo tipo di gara, il risultato è come se avesse intaccato questo salto di qualità. Vincendo a Marassi contro la Sampdoria grazie a un gol all'ultimo minuto di Brozovic. Una gara giocata ad armi pari, con azioni da ambo le parti e che si lascia guardare anche per la discreta intensità con cui si gioca.

Le somme dei tentativi nei primi 15′ e dei tackles tentati nei primi 20′ superano di molto il 50% del totale delle due voci: segno che essere aggressivi sin dall'inizio era una scelta ponderata per bene. Spalletti la prende con filosofia: "Io ero e resto favorevole alla Var, hanno deciso bene: mi hanno detto che era giusto annullare i due gol".

Squadra corta, compatta, a tratti anche feroce, attenta e concentrata: l'immagine è una ma riassume perfettamente il concetto, la fase è un recupero palla della Sampdoria, tutta stretta entro meno di 20 metri di campo. Ma come e dove vedere la partita di questa sera?

Video Sampdoria Inter (0-1): highlights e gol della partita di Serie A valida per la 5^ giornata. Due reti annullate ai nerazzurri (che hanno anche colpito un palo con Candreva) entrambe con il Var, una a Nainggolan nel primo tempo, una ad Asamoah nella ripresa, quest'ultima immediatamente prima della rete annullata a Defrel per offside.