Test Medicina 2018, i risultati sono online: ecco gli esiti di Bari

Regolare Commento Stampare

I primi 100 classificati sono concentrati in 23 atenei. Pavia ottiene il primo posto per il punteggio medio più alto, con 39,03 e la più alta percentuale di idonei, il 78,45 per cento.

Miur - Sono disponibili da oggi sul sito www.universitaly.it - nell'area riservata alle candidate e ai candidati e nel rispetto delle norme per la protezione dei dati personali - i risultati del test per l'accesso ai corsi di laurea a numero programmato in Medicina Veterinaria. Chi è "assegnato", ha ottenuto il posto nella sede indicata come prima scelta al momento dell'iscrizione, e deve procedere all'immatricolazione all'università entro il limite di tempo stabilito dal bando, altrimenti perde il posto. Quelli che hanno avuto più candidate e candidati tra i primi 100 sono Milano (27), Padova (21), Bologna (14) e Torino (9). Tutti gli altri dovranno aspettare il 28 settembre quando, sul portale Universitaly, verranno resi noti i nomi di chi ha passato il test, il punteggio e il compito.

Grazie alla pubblicazione della graduatoria di ogni singola Università, infatti, è stato possibile realizzare una graduatoria (ipotetica) nazionale utile per fare un'analisi dei punteggi e individuare, con il minor margine d'errore, quello che sarà il punteggio minimo necessario per immatricolarsi.

Il 18 settembre sono stati pubblicati i risultati del test medicina 2018.

Una volta conosciuto il proprio punteggio si può capire innanzitutto se si è idonei per entrare in graduatoria, e inoltre, facendo un confronto con gli anni scorsi, iniziare a farsi un'idea se si è in una buona posizione.

Utilizzando la pubblicazione dei punteggi anonimi - pur tenendo conto del fatto che non è possibile conoscere le preferenze espresse da ogni singolo candidato - UnidFormazione ha individuato il punteggio minimo in 43,2 punti.

Per sapere qual è il punteggio minimo con cui si può accedere alla facoltà di medicina bisogna quindi aspettare il 18 settembre, va comunque ricordato che si accede alla graduatoria con un punteggio minimo di 20.

Al momento dell'iscrizione alla prova, a ciascun candidato è stato chiesto di esprimere una serie di preferenze, cioè un elenco di atenei nei quali avrebbe preferito entrare.