Moscovici: "Italia problema per zona euro"

Regolare Commento Stampare

La tregua, però, è durata poco e lo scontro è ripartito.

Così il vicepremier Matteo Salvini su Facebook in risposta al commissario europeo agli Affari economici e monetari Pierre Moscovici, il quale parlando in conferenza stampa a Parigi, ha detto che "c'è un problema, che è l'Italia". Dal suo punto di vista "fermare le riforme e stampare moneta non è ciò che salverà l'Italia".

Il commissario ha anche detto che "l'Italia deve essere credibile, con un bilancio credibile".

"L'Italia èun problema nell'eurozona".

"Pensare che facendo maggiore deficit si aumentano gli investimenti è una bugia", ha avvertito il commissario prima di spiegare che l'Europa non ha mai impedito all'Italia di realizzare investimenti o di costruire le infrastrutture necessarie. "Certo, non dobbiamo esagerare, chiaramente non c'è Hitler, forse dei piccoli Mussolini.". "La storia, come diceva Raymond Aron, è tragica, bisogna evitare che sprofondi nelle sue ore più buie", ha continuato il responsabile Ue, sottolineando tuttavia che, almeno nelle prossime europee, i populisti non conquisteranno la schiacciante maggioranza dell'Assemblea Ue, ma otterranno comunque una "forte progressione".

"Atteggiamento insopportabile e inaccettabile da parte di alcuni commissari". Questo governo ha il più alto consenso in Europa e viene trattato così da commissari e da una Commissione che probabilmente non esisterà più alle prossime elezioni europee. "Dall'alto della loro Commissione europea si permettono di dire che in Italia coi sono tanti piccoli Mussolini, non si devono permettere!". Non solo non si devono permettere ma questo dimostra come queste siano persone totalmente scollegate dalla realtà. "I cittadini europei manderanno a casa buona parte dell'establishment e degli Eurocrati". "Una lezione a questi signori gliela daranno i cittadini italiani" ha assicurato Di Maio.