Volley Mondiali: Italia , buona la prima

Regolare Commento Stampare

Questo serviva alla squadra di coach Blengini che gia' aveva potuto assaporare tutto l'entusiasmo del tifo nelle ultime amichevoli in avvicinamento al Mondiale disputate contro la Cina, la conferma che questo pubblico italiano così appassionato di volley potrà davvero essere l'uomo in più in un torneo che sara' senza dubbio difficile. Gesto che il Presidente ha ricambiato con gratitudine salutando le tribune gremite in ogni ordine di posto e, successivamente, scendendo in campo al termine del match, per ringraziare gli azzurri e la Nazionale nipponica dello spettacolo offerto, complimentandosi con il Presidente Malagò per il risultato ottenuto e per l'organizzazione dell'evento.In tribuna autorità erano presenti anche il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, l'ambasciatore del Giappone in Italia, Keiichi Katakami, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il Sottosegretario al ministero per i rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta, Simone Valente, l'Assessore allo Sport di Roma Capitale, Daniele Frongia e, tra gli altri, l'ex Sottosegretario Gianni Letta. Si svegliano tardi i Samurai del Sol Levante, che solo nel terzo set creano qualche problema ai padroni di casa. Nel prossimo appuntamento gli azzurri affronteranno l'ostica compagine belga giovedì 13 settembre al palazzetto di Firenze "Nelson Mandela". Solidissimo invece lo Zar, che chiude da best scorer dell'incontro con 13 punti realizzati (di cui 2 aces).

Un primo set che gli Azzurri iniziano male andando subito sotto 2-3. Andamento simile anche nel secondo con i nipponici che sono rimasti in scia fino al secondo time-out obbligatorio. I giapponesi hanno giocato sulle mani fuori del muro, essendo più bassi rispetto agli italiani, tecnica però non vincente. L'inizio del primo set è stato equilibrato ma l'Italia ha avuto il merito di non perdere la pazienza, spingendo sull'acceleratore nella fase centrale.

Pietro Bruno Cattaneo: "In questo momento non posso che esprimere grande soddisfazione, sia per la partita inaugurale dei Mondiali al Foro Italico, sia per i successi delle nostre Nazionali femminili, Seniores e Under 19". Iniziare un Mondiale da Roma è importante con la gente che ci ha fatti emozionare.

L'Italia si presenta con la formazione classica, con la diagonale Giannelli-Zaytsev, Juantorena e Lanza schiacciatori, Mazzone-Alzani centrali e Colaci libero.