Ferrari, ufficiale l'addio di Raikkonen sarà sostituito da Leclerc

Regolare Commento Stampare

Sarà la sua prima da pilota Ferrari titolare in Formula 1.

Ora ci sono anche tutti i crismi dell'ufficialità: Kimi Raikkonen sarà un pilota della Sauber per le prossime due stagioni. Durante questi anni, Kimi ha dato alla squadra un contributo fondamentale, sia in qualità di pilota, sia per le sue doti umane.

Raikkonen è l'ultimo ad aver vinto un Mondiale con la Ferrari, undici anni fa, ed è probabilmente uno dei piloti più amati nella storia recente della scuderia italiana, per la sua professionalità e per il carattere forte, freddo e introverso per cui viene soprannominato iceman, l'uomo di ghiaccio. "Il suo ruolo è stato decisivo per la crescita del team e, al tempo stesso, è sempre stato un grande uomo-squadra", si legge sul sito. "Si sente estremamente bene per tornare dove tutto ha avuto inizio!". Il finlandese non ha mai fatto mistero di avere ancora voglia di continuare a correre, ma il suo futuro sembrava vincolato alle scelte della Ferrari, che ormai aveva deciso di puntare su Charles Leclerc. "Ringraziamo Kimi di tutto e auguriamo a lui e alla sua famiglia un futuro pieno di soddisfazioni", ha aggiunto. Lo scrive il team principal Ferrari, Maurizio Arrivabene. Il talento indiscusso di Kimi e la sua immensa esperienza in Formula 1 non solo contribuiranno allo sviluppo della nostra vettura, ma accelereranno anche la crescita della nostra squadra nel suo complesso. "Insieme, inizieremo la stagione 2019 con una solida base, guidata dalla determinazione a lottare per i risultati che contano".