Alfa Romeo Giulia: WhatCar la promuove fra le auto più affidabili

Regolare Commento Stampare

Si tratta di una percentuale bassissima se paragonata ai risultati di Mercedes Classe C o Audi A4. E' quanto risulta dall'edizione 2018 del rapporto Reliability Survey pubblicato periodicamente da WhatCar?, autorevole periodico britannico specializzato nell'analisi del mercato dell'auto e nei consigli per gli acquisti agli utenti.

In particolare, nella classifica delle auto executive 2018, l'Alfa Romeo Giulia è riuscito a piazzarsi in terza posizione ottenendo un punteggio del 96,9%, posizionandosi dietro alla Volvo V60 (99,3%) e alla Opel Insigna (97,5%) e prima della BMW Serie 3 (96,6%), dell'Audi A4 in ottava posizione con il 93,7% e della Mercedes Classe C al 14º posto con l'83,1%. Lo studio ha coinvolto 159 diversi modelli appartenenti a ben 31 brand diversi. È stato analizzato il comportamento in condizioni di reale utilizzo, per esemplari con un'anzianità compresa fra uno e quattro anni. Nel caso dell'Alfa Romeo Giulia, annunciata nel 2016 in Inghilterra, soltanto il 17% dei possessori hanno segnalato problemi. Le poche criticità di Giulia hanno riguardato principalmente l'impianto di climatizzazione (4%), i freni (4%) e le luci esterne (4%).

Prosegue la costante evoluzione dei modelli che esprimono l'essenza del marchio e simboleggiano l'eccellenza Made in Italy: da metà settembre sarà possibile ordinare, presso tutte le concessionarie Alfa Romeo, le nuove Giulia e Stelvio B-Tech mentre la Giulietta B-Tech arriverà alla fine del mese.