Ritirato lotto di acqua Santa Croce

Regolare Commento Stampare

I richiami alimentari e non solo, continuano ad essere molteplici. Secondo quanto riportato nell'avviso del ministero della Salute, il richiamo è avvenuto su indicazione dello stesso produttore. Anche in questo caso la Santa Croce ha rispedito i rilievi al mittente tra l'altro "non competente in materia", impugnando l'atto e chiedendo altri danni.

Se siete consumatori di acqua Santa Croce e avete in casa bottiglie in vetro da 1 litro, controllate bene il numero del lotto a cui appartengono: è possibile che dobbiate riportarle al negozio.

Il Dicastero ha emesso sul suo sito "un richiamo cautelativo per particelle in sospensione da caratterizzare": il che siginifica che sono in corso analisi per verificare l'esatta natura.

Stare attenti a tutti i ritiri alimentari è molto importante per la propria salute e quella dei propri familiari. Nella sezione 'Richiami alimentari da parte degli operatori', si possono trovare tutte le informazioni riguardo ai prodotti e i lotti oggetto di ritiro per un qualsiasi motivo.

Il ritiro è stato disposto per le bottiglie uscite dallo stabilimento Sorgente Fiuggino-Canistro, in provincia dell'Aquila, con numero di lotto BL060A10 e data di scadenza marzo 2020.

Le bottiglie in questione sono quelle in vetro da un litro.