Mamma no-vax falsifica i certificati, denunciata dalla scuola

Regolare Commento Stampare

"La vicenda" ha spiegato il presiede il consiglio d'amministrazione della scuola, Alberto Erculiani, "risale allo scorso anno scolastico: c'erano 70 bambini iscritti e la figlia della signora era l'unica a non avere le certificazioni". Una conversazione, tutt'altro che privata, tra mamme no vax.

Il caso è esploso qualche giorno quando la mamma 'no vax´ bresciana si era vantata su Facebook di aver presentato una documentazione vaccinale falsa per l'iscrizione di sua figlia alla scuola materna. Fine!". E aggiunge: "Io mi sono fatta furba così! Anche se il dialogo che la pagina dell'asilo e il profilo della mamma sono stati cancellati, i messaggi sono stati salvati e condivisi dal gruppo "No alle pseudoscienze" che ha segnalato tutto alle autorità competenti. Vi piace fare i furbi?

"Quello che colpisce e sconvolge nella posizione dei Cinque Stelle sui vaccini" sottolinea Renzi "è l'idea che non sia necessario essere preparati per decidere sui dossier". "Ti è rimasto un foglio mandato dall'Asl con le vaccinazioni che devi fare? - ha scritto sul post consigliando alle altre mamme come truffare l'istituto -". Questo il testo del post pubblicato dalla donna nella pagina ritrovo di alcune rappresentanti del fronte no-vax. Dopo un periodo di calma apparente, la scuola paritaria "Maria Bambina" di Esine ha infine deciso di sporgere denuncia. Ora però sono passati ai fatti.

Dopo le numerose segnalazioni ricevute, la scuola, che conta circa settanta bambini iscritti, ha inizialmente preso del tempo per riflettere sul da farsi. Il caso adesso è arrivato fino in Regione Lombardia, visto che la consigliera regionale Viviana Beccalossi ha annunciato un'interrogazione all'assessore al Welfare sulla vicenda. Secondo Beccalossi, l'episodio dimostra "che affidarsi all'autocertificazione da parte dei genitori, peraltro senza controlli, sia davvero una follia, oltre che un vero pericolo per i bambini, specie per quelli con problemi immunitari".