Formula 1, Horner scarta l'ipotesi Alonso per la Red Bull: "Crea caos"

Regolare Commento Stampare

Fernando Alonso non è rimasto insensibile alla dichiarazione di Christian Horner rilasciata ad Autosport, nella quale il team principal Red Bull ha sottolineato come il due volte campione del mondo spagnolo tenda a provocare caos nelle squadre in cui corre.

RISCHIO DANIEL Ed è significativo il fatto che Horner menzioni anche Sainz e Gasly tra i talenti cresciuti da Helmut Marko, visto che entrambi hanno corso esclusivamente per la Toro Rosso in Formula 1, ma sono stati entrambi più che degni di nota.

In passato il team di Milton Keynes è andato più volte vicino a ingaggiare Fernando Alonso.

"Ho un enorme rispetto per Fernando", ha detto Horner ai microfoni del sito della Formula 1. Trattandosi di uno dei top-team del Circus, è inevitabile che si sia aperta la caccia all'erede del driver australiano nella scuderia anglo-austriaca, che dovrà andare ad affiancare un collega piuttosto "scomodo" e decisamente apprezzato dall'azienda di Mateschitz, Max Verstappen. Nella sua lunga carriera infatti è stato il pilota asturiano a declinare le offerte della Red Bull. Nel 2009 al termine di una stagione sfortunata e ricca di polemiche con la Renault, Alonso rifiutò le offerte della Red Bull e scelse la Ferrari.

Ma in casa Red Bull si parla anche di Ricciardo, indicato dai bookmakers come futuro ferrarista e poi approdato alla Renault.

Le intenzioni del pilota spagnolo per il 2019 sono quelle di avere a disposizione un volante competitivo, possibilmente vincente, che lo riporti nelle posizioni di sua competenza: ponendo che la strada IndyCar non sia di interesse, viste le attuali forze in campo, solo Mercedes, Ferrari e Red Bull potrebbero garantirgli ciò che desidera in Formula 1. La Renault è una squadra in crescita, ma è lo stesso difficile da capire, ma avrà le sue ragioni.