Indonesia, un nuovo terremoto di magnitudo 6.2 colpisce Lombok

Regolare Commento Stampare

Sorgevano le prime luci del sole in Italia, erano esattamente le 7.25.31.

L'ultimo terremoto con effetti distruttivi verificatosi in Sicilia risale al 1990 quando una scossa di magnitudo 5.7 registrata ad Augusta ha causato danni ingenti nei paesi limitrofi di Melilli, Sortino, Carlentini, Lentini e Francofonte. Nessun connazionale è rimasto ferito nel sisma: "C'è solo il disagio di una vacanza rovinata, del necessario rimpatrio, e di qualcuno che magari ha dovuto trascorrere una notte in aeroporto", ha sottolineato la fonte.

Il sisma è stato registrato a 12 km di profondità con epicentro del Nordest dell'isola. Continua a salire intanto il bilancio delle vittime.

Tra i morti non sono segnalati stranieri. A fornire i numeri è l'agenzia di stampa governativa Antara, citando l'Agenzia regionale per la gestione dei disastri (Bpbd). Secondo le autorità, su una popolazione complessiva di 200mila persone nella regione settentrionale dell'isola, sono circa 20mila quelle che hanno bisogno di assistenza, alla luce della distruzione di circa l'80% degli edifici nella zona. Al momento il bilancio provvisorio è di almeno 347 vittime.

Salito infine anche il numero dei feriti e delle persone la cui casa è crollata o è stata seriamente danneggiata.

Secondo i dati ufficiali, in costante aggiornamento, i feriti sono 1487 e gli sfollati 156.000, una cifra altissima.

La terra ha tremato ancora la terra in Indonesia.