Ryanair, oggi 400 voli restano a terra A Orio cancellati 14 collegamenti

Regolare Commento Stampare

Sul profilo Twitter, Ryanair scusandosi per i disagi ha fatto sapere che in seguito alla decisione dei piloti tedeschi è stata costretta a cancellare 250 voli da/per la Germania sui 2400 programmati per venerdì. Il presidente del sindacato Martin Locher ha spiegato che saranno interessate tutte le partenze dalla Germania e che dovrebbero aderire tutti e 400 i piloti Ryanair nel Paese. Questa volta l'interruzione del servizio durerà 24 ore, l'intera giornata di venerdì 10 agosto.

Anche i piloti olandesi potrebbero scioperare nello stesso giorno, rendendo ancor più pesante la protesta.

Il prossimo 27 agosto invece inizierà una no-stop di tre giorni per gettare le basi che definiranno un unico contratto degli assistenti di volo basati in Italia che lavorano per Ryanair e le agenzie di reclutamento Crewlink e Workforce.

Nel regolamento di Ryanair si legge che per i voli cancellati si ha diritto al rimborso e anche in taluni casi alla compensazione pecuniaria.

"Se Ryanair non risponde prontamente e in modo appropriato, si rischia di intraprendere azioni durante l'estate", ha affermato l'ITF.

L'ultimo sciopero di Ryanair ha bloccato i voli del 25 e 26 luglio: in quell'occasione l'85% dei passeggeri che aveva comprato un biglietto della compagnia irlandese, era rimasto a terra, segnando lo sciopero più grande nella storia di Ryanair, con 600 voli cancellati. Proprio l'adesione dei piloti tedeschi allo sciopero è stata resa ufficiale ieri, mercoledì 8 agosto, dal sindacato di riferimento per la categoria Vereinigung Cockpit.

In tutto verranno cancellato 104 voli da e per il Belgio, 22 da e per la Svezia e 20 voli dall'Irlanda, che riguardano circa 3.500 passeggeri. Un vero disastro per migliaia e migliaia di turisti - 55 mila gli utenti coinvolti in Germania - che stanno preparando le valigie in queste ore, per andare finalmente in vacanza.

Ryanair ha reso noto di aver avvertito tramite mail o sms i passeggeri coinvolti nello sciopero, ma in ogni caso consigliamo di verificare qui lo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto.