Jovanotti: marea di gente per il suo concerto speciale nelle Marche

Regolare Commento Stampare

"Questi posti dopo il terremoto hanno subito una rivoluzione, in parte sono stati abbandonati - ha detto Jovanotti - ma anche grazie a iniziative del genere le persone ritornano". Lui e i suoi musicisti - ha detto ancora - hanno incantato, trascinato, estasiato il pubblico in un crescendo di emozioni che quando smetteranno di vibrare, e ci vorrà tempo, andranno a finire nell'album dei ricordi più intensi di quest'estate marchigiana. "Vi siete fatti 8 km a piedi e avete costruito una cosa bellissima tra il prato e il cielo".

Folla in delirio sui prati dell'Abbazia di Roti a Matelica.

L'ombelico del mondo, Mi fido di te, Viva la libertà, A te e un duetto con Neri Marcorè sulle note di Che sarà, un brano dedicato alle Marche.

Una festa conclusiva che sarà anche "un grande abbraccio" come annuncia Neri Marcorè che si prepara ad archiviare la seconda edizione di RisorgiMarche con un artista a sorpresa e un concertone che sarà di certo da ricordare. "Le nostre. Buona serata e buon ritorno a casa a chi c'era".