Trapianto di polmoni per Niki Lauda: l’ex pilota è in condizioni critiche

Regolare Commento Stampare

Niki Lauda è in condizioni critiche: il presidente non esecutivo della Mercedes rischia di morire. Ora, però, la tv austriaca ORF, fa sapere che, a causa di una grave malattia polmonare, giovedì è stato sottoposto a un trapianto di polmone all'ospedale AKH. Lauda, attuale presidente onorario del Team Mercedes, aveva disertato le ultime due prove del mondiale di Formula 1, il Gp di Germania a Hockenheim, il 22 luglio, e quello di Ungheria a Budapest, il 29 luglio, ma nulla era trapelato da far destare preoccupare. "Chiediamo rispetto per la privacy della famiglia Lauda, per questo motivo non ci sarà un bollettino ufficiale", recita un breve comunicato stampa dell'ospedale.

Il 69enne Niki Lauda è ricoverato in ospedale da alcune settimane, dopo aver interrotto le vacanze di famiglia ad Ibiza. Quando le sue condizione sono peggiorate è rientrato in patria con il suo jet privato. Precedentemente aveva subito un altro trapianto di rene, donatogli dal fratello Florian nel 1997. Inizialmente per l'ex campione di Formula 1 si era parlato di un attacco influenzale molto forte, poi che era stato imposto il trasferimento in terapia intensiva per l'aggravarsi delle sue condizioni.

Lauda, secondo il quotidiano viennese Oesterreich, durante il soggiorno a Ibizia avrebbe sottovalutato i sintomi di un'influenza. Oggi per un improvviso peggioramento è stato sottoposto al delicato intervento. Tuttavia, l'operazione è stata eseguita con successo da Walter Klepetko, capo del dipartimento clinico di chirurgia toracica, e Konrad Hötzenecker.