Napoli, Insigne: "Ancelotti grande uomo, ci darà qualcosa in più"

Regolare Commento Stampare

Al di là delle sciocchezze che dicono, il calendario è fondamentale e il Napoli rischia molto perché c'è un dislivello tra la prima parte e la seconda parte della classifica incredibile.

L'attaccante azzurro ha analizzato così queste prime settimane di lavoro col neo-allenatore: "Abbiamo scoperto un grande uomo". Ha sempre allenato grandi campioni, noi siamo dei ragazzi che diamo il massimo in tutti gli allenamenti e per questo ci ha fatto i complimenti sin dal primo giorno. Da Sarri ad Ancelotti qualcosa a livello tattico potrebbe cambiare.

Il Napoli è volato a Dublino dove, sabato 4 agosto, sfiderà il Liverpool nella prima amichevole internazionale del pre-campionato, che fin qui è stato ottimo per gli azzurri, che adesso però si testano con un avversario di grande valore, la squadra guidata da Jurgen Klopp, che lo scorso anno giocò la finale di Champions, persa 3-1 contro il Real. "Il mister mi chiede di lavorare di più tra le linee, io cerco di mettermi a disposizione sua e dei miei compagni, perché si vince insieme". Ne ha parlato Lorenzo Insigne, che ha osservato: "Saranno 10 giorni intensi per arrivare al meglio all'inizio del campionato". Sarà anche una sfida nella sfida, quella tra Insigne e Salah: "Non siamo solo noi in campo, ci sono altri giocatori". Insigne è fiducioso per la nuova stagione: "Possiamo giocarcela con tutti, siamo sempre gli stessi da 3 anni". Saranno partite affascinanti contro squadre di livello: la prima, il Liverpool, è la squadra vice Campione d'Europa ed è una grande squadra. Curiosamente, passando al Liverpool, il portiere brasiliano ha legato il proprio destino alla squadra europea dalla quale ha subito più gol in carriera: ben 7, nella doppia semifinale dell'ultima Champions League.