Eclissi totale Luna 27 luglio 2018: come vederla in Italia

Regolare Commento Stampare

L'evento: Ostia, Piazza dei Canotti - Lungomare Duilio- (accanto al Polo Natatorio di Ostia), 27 luglio dalle ore 20 in poi. La Luna, dopo l'uscita dalla totalità, attraverserà il cono di penombra per emergerne definitivamente e segnare così la fine dell'eclissi all'1 e 29 della mattina del 28 luglio.

In Italia, si legge sul Notiziario online dell'Inaf (Istituto nazionale di Astrofisica) "sul nostro territorio, l'evento sarà visibile, nuvole permettendo, quasi nella sua interezza".

L'uso dei telescopi, situati sulla spianata, al'esterno del Castello è totalmente gratuito, mentre per chi vuole, sarà possibile visitare gli interni del castello acquistando il biglietto di ingresso in biglietteria. Da quel momento fino alle 02.19 l'eclissi tornerà ad essere parziale perché piano piano la Luna uscirà dal cono d'ombra della Terra. Quelli maggiormente evidenti sono di colore rosso. Un tempo lunghissimo: secondo la Nasa, sono solo 4 minuti di meno rispetto all'eclissi lunare più lunga mai verificatasi sulla terra. La luna si troverà nel punto più lontano dalla Terra - detto apogeo - per questo motivo, muovendosi più lentamente, farà sì che l'oscuramento duri così tanto. Durante un'eclissi di Luna, la Terra si interpone tra Sole e Luna, ostacolando l'illuminazione naturale del nostro Satellite dai raggi del Sole. Un'eclissi totale, la più lunga del secolo, destinata a stupire la maggior parte del mondo, tranne gli Stati Uniti.

L'appuntamento, che prenderà il via a partire dalle ore 19.00, è organizzato con il patrocinio e la collaborazione dell'amministrazione comunale di Summonte, in particolare nelle persone del sindaco, Pasquale Giuditta, e dell'assessore agli eventi, Giancarlo Maccario. La prossima eclissi anulare avrà luogo il 21 Giugno 2020 e avrà l'apice in Egitto.