Com'è il nuovo negozio Apple a Milano

Regolare Commento Stampare

Si tratta di un luogo dal design innovativo che concepisce lo spazio del negozio non solo come un punto vendita, ma anche come un luogo di aggregazione per eventi legati al mondo di Apple. Ai piedi del monumento in vetro una scalinata anfiteatro in pietra completa la sorprendente architettura del megastore, frutto della collaborazione fra Apple e lo studio dell'archistar Norman Foster + Partners, che ha profondamente cambiato il volto di Piazza Liberty. Il progetto, che comprende sia una grande piazza pubblica che uno store sottostante, porta per la prima volta in Italia l'ultima concezione del design retail di Apple. In una città con una così ricca storia dell'arte, d'intrattenimento e creatività, è un onore aprire uno spazio dove tutti possano essere stimolati a imparare, creare e connettersi con gli altri.

Il luogo sarà infatti sede dei Today at Apple, sessioni gratuite che si susseguono ogni ora su temi come la fotografia, filmmaking, creazione di musica, programmazione, design e altro ancora. A settembre, Apple Piazza Liberty ospiterà la Milan Series, una speciale serie della durata di un mese, in cui 21 artisti locali condivideranno la loro visione sul futuro creativo di Milano.

Da giovedì sino a domenica, per "salutare" il nuovo negozio della Apple, il centro di Milano ospiterà quattro sere di concerti ed eventi. "E' la migliore espressione della nuova visione degli store Apple - ha spiegato Giuseppe Caropreso, market director Apple Southern Europe, parlando della nuova visione della società nel corso dell'anteprima per la stampa -". Abbiamo combinato due elementi fondamentali delle piazze italiane - l'acqua e la pietra - aggiungendo un'entrata di vetro che crea un'esperienza multi-sensoriale mentre i visitatori entrano nel negozio, passando attraverso una cascata che sembra accoglierli.