Juventus, Dybala blinda Pjanic: "Resta, Mira"

Regolare Commento Stampare

Lo Sporting riceve l'Inter di Hector Cuper per l'andata del terzo turno preliminare di Champions League. La accettò per mancanza di alternative: non poteva sapere chi sarebbe diventato Ronaldo. E a marcarlo è Francesco Coco. Nessuno conosceva Cristiano. In campo però fu lui a crearmi più problemi. Palla al piede provava a disorientarti con movimenti rapidi. Mi aveva impressionato l'esplosività.

A fine partita Ronaldo scambiò la maglietta con Di Biagio. "Io e miei ex compagni ci sentiamo privilegiati per aver assistito al suo debutto". Indizi di mercato? Probabile, ma sappiamo bene come il mercato sia davvero imprevedibile e non resta che aspettare ulteriori sviluppi e ulteriori mosse della Juventus o dei club continuano a tenere gli occhi puntati sul centrocampista bianconero. C'è da giurarlo, che andranno a ruba.

Il colpo Ronaldo mette i bianconeri ancora di più al top in Italia?

Lo si è potuto chiaramente capire dal post attraverso cui la Juventus ha ufficializzato i nomi per la tournée su Twitter, dove si sono letti commenti come "No Ronaldo no party", "No Ronaldo no show", "Saranno più belli gli allenamenti di quei pazzi a Torino che le amichevoli", "Ronaldo, Costa e Dybala vanno da Cuadrado a fare un party" e diverse osservazioni sulla carenza di attaccanti per la trasferta oltreoceanica.

I convocati: Szczesny, De Sciglio, Chiellini, Benatia, Pjanic, Khedira, Marchisio, Alex Sandro, Caldara, Barzagli, Perin, Joao Cancelo, Pinsoglio, Emre Can, Rugani, Beruatto, Del Favero, Bernardeschi, Fernandes, Macek, Kastanos, Clemenza, Pereira De Silva, Beltrame, Favilli, Di Pardo e Fagioli.