F1 Germania, sfortuna Ferrari: incidente Vettel mentre è primo. Vince Hamilton

Regolare Commento Stampare

Il GP di Germania, di quest'anno, è una di quelle gare dove si sono mischiate tutte le componenti essenziali della F.1 di una volta.

A fine sessione ha dichiarato: "Ho sfruttato il cordolo come ho sempre fatto ad ogni giro, ma si è rotto lo sterzo, credo sia stato lì il problema. Io avevo la velocità ed era un momento di gara in cui ero idealmente sulle due soste": così Kimi Raikkonen al termine del gp di Germania chiuso al terzo posto alle spalle di Hamilton e Bottas. Ora Hamilton guida il Mondiale con 188 punti, a +17 su Vettel. Cosa sia successo dovranno capirlo anche i tecnici. I commissari lo hanno solo 'ammonito' considerato, hanno spiegato, che non c'era alcun pericolo per gli altri piloti. Ebbene al 44 giro ha cominciato a piovere, Leclerc e Alonso montano le intermedie (mossa da disperati, se va bene vai a punti, se va male da lì non ti sposti) mentre davanti hanno mantenuto le slick sperando smettesse. Questo ha permesso a Bottas di passarmi. Ha vinto con una macchina inferiore alla Ferrari, non ha sbagliato nulla, in sei giri aveva superato 8 avversari, non ha perso lucidità nei momenti difficili e sul bagnato, gomme asciutto, ha dato lezioni.

Hamilton nel Q1 è uscito a tre curve dalla fine del tracciato quando aveva già il tempo più che sufficiente per effettuare il taglio. L'inglese della Mercedes, scattato dalla 14esima posizione in griglia, si è imposto dopo una grande rimonta e ha di nuovo messo la freccia nella classifica iridata su Sebastian Vettel.