Sciopero Trenitalia Napoli e Campania 21-22 luglio 2018

Regolare Commento Stampare

Da ieri sono iniziati diversi grandi scioperi nel settore dei trasporti. Riguarderanno i treni gestiti da Trenitalia, Trenord e Italo; i dipendenti della compagnia aerea low cost spagnola Vueling e quelli della compagnia italiana Blue Panorama. Per sabato 21 era previsto anche uno sciopero dei controllori di ENAV - la società che gestisce il traffico aereo italiano.

Come si legge nel comunicato di Cat, lo sciopero è stato indetto per il rinnovo del contratto di lavoro; una norma legislativa sull'orario di lavoro; una maggiore attenzione ai problemi della sicurezza e il ripristino del sistema pensionistico riservato ai ferrovieri e la sua estensione agli assunti dall'anno 2000 in poi.

Oltre alle prestazioni indispensabili, Trenitalia può garantire ulteriori servizi integrativi, resi noti attraverso avvisi nelle stazioni e sul sito di Trenitalia. Sarà garantito il servizio Leonardo Express fra Roma Termini e l'aeroporto di Fiumicino, anche con autobus sostitutivi. Non sono previste variazioni per i treni di lunga percorrenza, mentre sulle linee regionali verranno tutelate le fasce più percorse dai pendolari.

Dalle ore 21.00 di sabato 21 alle ore 21.00 di domenica 22 luglio 2018 è stato proclamato uno sciopero nazionale che coinvolge il trasporto ferroviario e al quale potrebbe aderire sia il personale appartenente al Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane sia quello appartenente a Trenord. Non ci sarà nessuna fascia oraria di garanzia.

Sabato 21 luglio viaggiano regolarmente i treni già in corsa o con partenza prevista prima delle ore 21.00 e che arrivano a destinazione entro le ore 22.00; essendo giornata festiva non ci sono treni garantiti.

Collegamenti aeroportualiCoinvolti anche i collegamenti aeroportuali "Milano Cadorna/Milano Centrale - Malpensa Aeroporto" e "Malpensa Aeroporto - Bellinzona".