Accordo UE-Giappone per i traffici commerciali

Regolare Commento Stampare

L'accordo sui big data rientra nel più ampio trattato economico tra Ue e Giappone (EU-Japan Economic Partnership Agreement), che sarà firmato oggi a Tokyo dal Presidente della Ue, Donald Tusk, e il Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, forse il più importante storicamente parlando, che consentirà l'eliminazione del 99% delle tariffe sui prodotti giapponesi in Unione europea e del 94% di quelle sulle importazioni europee, destinate ad arrivare negli anni anch'esse al 99%. Ma politicamente ed economicamente non potremmo essere più vicini.

Unione Europea e Giappone hanno firmato un accordo commerciale dalla portata storica. "Stiamo inviando il messaggio che siamo uniti contro il protezionismo".

Grazie all'accordo, che non prevede alcuna ratifica da parte degli Stati membri e che entrerà in vigore appena approvato dal Parlamento europeo, i formaggi italiani godranno di progressive liberalizzazioni daziarie o vedranno aumentare i contingenti tariffari. Ospiti del premier Shinzo Abe, erano presenti il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk e il presidente della commissione europea, Jean-Claude Juncker.

Agenpress. Il 17 luglio si è svolto a Tokyo il 25º vertice UE-Giappone, durante il quale i leader hanno firmato due accordi epocali: l'accordo di partenariato strategico e l'accordo di partenariato economico, destinati a rafforzare considerevolmente le relazioni bilaterali. Secondo le stime europee, almeno 600 mila posti di lavoro nel vecchio continente dipendono in maniera diretta dagli scambi con l'arcipelago nipponico.

L'accordo eliminerà gran parte del miliardo di euro di dazi pagati ogni anno dalle società dell'UE che esportano in Giappone ed ha portato alla rimozione di una serie di ostacoli normativi di lunga data, ad esempio sulle autovetture.

Inoltre, l'UE e il Giappone hanno deciso di riconoscere come equivalenti i rispettivi sistemi di protezione dei dati, il che permetterà ai dati di circolare in modo sicuro tra l'UE e il Giappone, creando il più grande spazio di circolazione sicura dei dati al mondo. Se tale progetto dovesse andare in porto, secondo la Commissaria Europea Věra Jourová si verrebbe a creare il più ampio spazio di trasmissione dati mai realizzato a livello mondiale. Sono state sottoscritte intese su temi regionali e multilaterali. Il Giappone è un paese con cui già collaboriamo strettamente in vari settori, dal consolidamento della pace alla denuclearizzazione, dall'antiterrorismo al multilateralismo efficace. "I cittadini italiani continueranno a vedere la pubblicità sul gioco, ma tali annunci pubblicizzeranno siti web che non sono autorizzati in Italia".