Pisa, cena al ristorante e muore a 24 anni per choc anafilattico

Regolare Commento Stampare

Ora verranno effettuate "analisi chimico-alimentari per cercare di individuare l'allergene" che ha ucciso la giovane. Una ragazza di 24 anni è morta in pochi minuti davanti agli occhi impotenti degli amici e del fidanzato dopo essersi sentita male improvvisamente all'uscita da un ristorante dove aveva appena mangiato.

La salma sarà restituita giovedì 19 luglio alla famiglia.

Dopo un'ulteriore perlustrazione dei carabinieri al ristorante di Colleoli, forse con l'acquisizione di altri elementi, l'attività è stata dissequestrata. In programma domani anche la raccolta di testimonianze di chi (amici e staff) era al ristorante con Chiara quella sera. La giovane era allergica ai latte e ai suoi derivati e alle uova.

Il conferimento dell'incarico al medico legale Marco Di Paolo è stato fatto contestualmente all'apertura di un fascicolo con l'ipotesi di reato di omicidio colposo per la quale risulta indagata Rita Astinenti, amministratrice dell'azienda agricola dove la vittima aveva cenato. La cucina del ristorante intanto è stata sequestrata.

L'iniezione di adrenalina per tentare di bloccare la reazione allergica sarebbe stata fatta sulla gamba della ragazza ma non è chiaro se l'ago si sia piegato o meno causando un'assunzione non sufficiente del farmaco. Gli amici e il fidanzato hanno allora chiamato il 118, ma anche in questo caso i soccorsi si sono rivelati inutili, con la giovane che è deceduta poco dopo l'arrivo dell'ambulanza.