Inter, Spalletti sicuro: "Rinnovo? Lo facciamo in cinque minuti"

Regolare Commento Stampare

Darà forza e visibilità al nostro campionato, si respira aria di grandi sfide e questo farà bene al movimento. "Nessuno però ci farà sentire inferiori senza il nostro consenso". Se lo volete controllare provate, ma vi accorgerete che lui è Diabolik! "Il calcio è fatto di opportunità nascoste in un pallone, guardate la passata stagione come si è conclusa". Ha uno sguardo che fa capire come il suo sia un carattere tosto, come quello di tutti gli argentini.

Su Rafinha e Cancelo: "Mi è dispiaciuto per Cancelo e Rafinha perché ci hanno dato una mano importante. In ogni caso sappiamo chi siamo, la nostra storia più lontana e più recente: questo toglie qualsiasi dubbio su come dovremo andare ad affrontare le partite contro grandi squadre, ci faremo trovare prontissimi anche dalla quarta fascia". Paga le pene di essere uno che vive senza 'cover', vive per quello che è: a qualcuno non piace, a noi sì. "Salcedo è un Karamoh, Asamoah è un calciatore completo, perfetto per tentare di ambire a fare dei passi in avanti". Brozovic in quella posizione fa la differenza. Ivan ha uno strapotere fisico incredibile e lo abbiamo visto anche all'Inter con recuperi di 80 metri, magari deve migliorare questo contatto centrale con la porta perché ha nelle sue corde dei numeri realizzativi superiori. Si aspetta un giocatore maturato? "La più grossa difficoltà è quella di andare a dire a un paio di calciatori che non potranno essere in lista, sarà un momento che non vorrei mai andare a vivere". Non c'è problema, non inventiamoci niente, qui c'è il direttore e sa che il contratto possiamo farlo in 5 minuti anche dopo l'allenamento, fatevi raccontare come è stato fatto il primo. Non c'è bisogno di procuratori e avvocati perché tra noi c'è un ottimo rapporto, abbiamo in mente di lavorare nel migliore dei modi da professionisti quali siamo. L'unica cosa che ho preteso è quello di contrastare trattative inverosimili che poi diventano dannose per la squadra e i tifosi. La Serie A una volta era il meglio, per vincere si pensava ad essere la più forte delle forti.

Novità tattiche in arrivo: "Lavoreremo alla difesa a tre nei prossimi allenamenti perché c'è la volontà di stare alti". Lautaro e Icardi possono giocare insieme? Ivan (Perisic ndr) può fare tanti più goal. "Vogliono far bene nell'Inter, ne sono sicuro". "Esistono dei paletti che per me sono anche giusti, non eravamo e non siamo in condizione di poterci opporre a queste cifre sul mercato".