Bruxelles, Trump minaccia l'uscita dalla Nato. Lo riferiscono fonti tedesche

Regolare Commento Stampare

E Trump da Bruxelles ha invece ribadito: "Nel Regno Unito mi amano molto, penso siano d'accordo con me sull'immigrazione".

È il clima incandescente alla vigilia del summit della Nato, che molti temono possa finire in un flop ancora peggiore del G7 canadese. La Merkel, dal canto suo, ha detto che con Trump ha parlato di migrazione e commercio, aggiungendo che Germania e Usa sono "buoni partner": "Dopo tutto siamo buoni partner politici e in futuro vorrei continuare a cooperare" con gli Stati Uniti, "oggi abbiamo avuto un colloquio positivo, spero che questi scambi possano essere estesi ulteriormente".

Nella foto ci sono, tra gli altri: il cancelliere tedesco Angela Merkel, il primo ministro belga Charles Michel, il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, Trump e il primo ministro britannico Theresa May in prima fila, mentre dietro si vede il presidente francese Macron.

"La Nato avvantaggia l'Europa molto più di quanto non faccia con gli Stati Uniti", ha scritto Trump. Il presidente americano ha minacciato di uscire dalla Nato se gli alleati non faranno subito degli sforzi per aumentare le loro spese militari. Oltre a ciò l'Unione europea ha un surplus commerciale di $ 151 milioni con gli Stati Uniti, con grandi barriere commerciali sui beni prodotti negli Stati Uniti. NO!

Attualmente, i membri della Nato sono incoraggiati a destinare un obiettivo del 2% della loro produzione economica ai loro bilanci della difesa e all'1% della spesa per la difesa per finanziare la Nato, ma i numeri di riferimento sono solo linee guida.

Un vertice all'insegna del nervosismo quello di ieri a Bruxelles per la Nato con un agguerrito Donald Trump che spiazza gli alleati chiedendo di stanziare non più il 2 bensì il 4% del loro PIL nazionale per il budget della Difesa. "Dopotutto, non ne hai così tanti". Trump e Putin si incontreranno il 16 luglio in Finlandia.