Moto Gp, Pedrosa si ritira: "La mia carriera finisce con questa stagione"

Regolare Commento Stampare

La MotoGP arriva al Sachsenring per il Gp di Germania, nono round e ultima tappa prima della pausa estiva del mondiale.

"So che erano tutti davanti alla tv a guardare la conferenza stampa" ha premesso Marc Marquez, il primo a prendere la parola. È sicuramente uno degli eroi, un eroe per tutti i ragazzini che crescono nell'ambiente del motociclismo e che si ispirano alle nostre gesta. Ringrazio infine anche la mia famiglia e tutti i miei fan, che mi hanno accompagnato nei miei alti e bassi della mia carriera.

"Pedrosa? Il nostro sport perde uno dei migliori piloti. Anche noi arriveremo un giorno a questa decisione, e' bello vedere come sia riuscito ad elaborare questa decisione", ha detto invece Andrea Dovizioso. Tanti infortuni che gli hanno tolto quel titolo in MotoGp più volte sfiorato, "mi sarebbe piaciuto avere un fisico più robusto per assorbire meglio le cadute - ha scherzato -". "Ho ottenuto più di quanto io stesso sognavo, e sono molto orgoglioso di quanto ho fatto nello sport". Gli auguro tutta la fortuna del mondo e, come ha detto Valentino, è davvero un peccato aver perso un rivale così grande, è una sua scelta. I numeri di Pedrosa sono impressionanti: è stato l'unico pilota ad avere vinto almeno una gara in 17 stagioni consecutive, è il pilota più vittorioso con Honda (54 successi, al pari di Doohan), è secondo solo a Valentino come pilota con il maggior numero di podi nella classe regina (112). "Voglio congratularmi con lui per tutto quanto". Dani è stato il mio compagno di team ed è stato sempre un po' più veloce di me in un certo periodo, ho provato a imparare un sacco di cose da lui, dal suo talento, dal suo stile, dal modo in cui lavorava durante il fine settimana, e per me è sempre stato un grande esempio, un grande punto di riferimento per moltissimo tempo. "È una decisione complessa perché questo è lo sport che amo".