Notizie - Conclusi a Tarragona i Giochi del Mediterraneo

Regolare Commento Stampare

Nelle ragazze Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) è seconda con una prova vinta ed un quarto posto, Veronica Fanciulli (CS Aeronautica Militare) è quinta con un secondo ed un quarto, ma qui la classifica è molto più corta e i giochi sono ancora aperti.

"Una giornata fantastica con un bel risultato di squadra, 4 medaglie bellissime soprattutto per come sono venute, con un gruppo dove si respira un'aria positiva". Complessivamente è stata una spedizione positiva con buoni segnali in vista di Aarhus e spunti su cui lavorare anche considerando il livello dei partecipanti. Il terzo oro è arrivato dal doppio pesi leggeri maschile di Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta che, dopo aver lottato strenuamente dall'inizio alla fine contro Grecia e Portogallo, hanno vinto il metallo pregiato avendo la meglio sugli avversari che, seppur temibili sulla distanza dei 1000 metri, si sono dovuti contentare di chiudere alle spalle dell'Italia. "Oggi sono partito sul francese e l'ho marcato per tutta la regata chiudendo davanti a lui in seconda posizione e sono riuscito a portare a casa quest'oro bellissimo".

Profumo di podio anche negli RS:X, sia maschile che femminile. L'oro va alla greca Athanasia Fakidi. A vincere l'argento, invece, nella Laser Radial, Silvia Zennaro. Nel pieno della propaganda di stampo xenofobo ed anti-immigrati del ministro degli Interni Matteo Salvini, la vittoria di quattro atlete italiane nate da famiglie originarie di altri continenti ha acceso nuovamente il dibattito.