Il Brasile non stecca e vola nei quarti

Regolare Commento Stampare

Nel Mondiale delle sorprese e delle big che deludono, a non deludere mai è il Brasile. Tornando al match, che è cosa poi più gradita, si assiste a un Messico coraggioso e arrembante per primi 25'. Primo tempo difficile per la Selecao, che però viene fuori alla distanza e nella ripresa schiaccia i messicani legittimando la vittoria. Ci sono stati momenti della partita in cui abbiamo sofferta ma di fronte avevamo una squadra complicata da affrontare, con qualità.

Dopo le recenti e a dir poco sorprendenti eliminazioni, il Brasile è divenuto nelle ultime ore ancor di più una delle Nazionali che aspirano alla conquista della Coppa del Mondo: per la compagine verdeoro sarebbe il sesto trofeo delle storia, nessuna rappresentativa è riuscita a fare meglio della seleçao. Nel 4-2-3-1 disegnato dal selezionatore, spazio al Alisson tra i pali, difesa a quattro con Thiago Silva e Miranda centrali, con Fagner e appunto Filipe Luis terzini; a centrocampo spazio a Casemiro e Paulinho che agiranno alle spalle del terzetto composto da Willian, Coutinho e Neymar a supporto dell'unica punta Gabriel Jesus. Il Messico risponde con un sinistro da fuori di Gallardo che sfiora l'incrocio, ma subito dopo Willian sfonda in velocità nell'area avversaria e mette in mezzo per Neymar, che in spaccata insacca l'1-0 nella porta vuota (51') e poi esulta zittendo il pubblico. Nell'intermezzo tantissime parate di Ochoa che salva il Messico.