La maledizione dei campioni colpisce ancora

Regolare Commento Stampare

La maledizione dei campioni in carica colpisce ancora e non risparmia nemmeno la Germania, finora mai eliminata ai gironi del Mondiale nella sua storia. La cancelliera ha saputo il risultato, mentre si trovava con un robot umanoide di nome Sophia, ad un convegno organizzato dal magazine "Wirtschaftswoche" sul tema "Morales and Machines". L'approfondimento sul Mondiale 2018 quindi si prende la seconda serata della rete ammiraglia di Mediaset dopo che il programma è andato in pausa per lasciare spazio a Tiki Taka.

"È una enorme delusione, c'è silenzio totale nella squadra, non siamo ancora in grado di dire nulla". Ci sono squadre che bussano per la prima volta, e con credenziali, all'appuntamento con la storia: Belgio e Croazia su tutte le altre.

In campo si disputava l'incontro tra Italia e Corea del Nord, partita che sulla carta sembrava scontata, ma che in realtà diventò un vero calvario per gli azzurri del CT Fabbri, eliminati clamorosamente dal goal vittoria realizzato dal dentista Pak Doo-Ik, eroe nazionale da quel momento in poi. "Aspetto domani, e ci saranno dei colloqui". Secondo i dati riportati da Il Mattino, Mediaset ha già raggiunto quota 175 milioni di telespettatori, circa 20 milioni in più della stessa fase della Coppa del Mondo in Brasile di quattro anni fa trasmesso da Sky e Rai. Abbiamo sbagliato, e quando la Svezia è passata in vantaggio contro il Messico anziché migliorare, siamo peggiorati, abbiamo fatto confusione. "No. Usciamo al primo turno perché ce lo meritiamo".