Una Vita Spericolata: pubblicate due nuove clip dedicate al film

Regolare Commento Stampare

Sono state il modo in cui BB usa le sigarette, come faceva Jigen, anche se sono spente lui ce l'ha sempre in bocca, i sandali che mi sono stati dati da Marco Ponti e guidare in modo spericolato. Desiderava insomma la rivincita per Andrea a Bart; che anche loro potessero avere la loro vita spericolata. Irritato dalle urla di una ragazza (Matilda De Angelis) Rossi perde la testa e in un attimo la sua richiesta si trasforma in una rapina del tutto casuale, con tanto di ostaggio e borsone pieno di soldi.

Il meccanico Roberto Rossi, interpretato da Lorenzo Richelmy, ha meno di trent'anni e un'officina che va a rotoli. Ma poiché ha in mano la pistola (scarica) con cui il padre di BB aveva poco prima minacciato il suicidio, tutti pensano che sia in atto una rapina e si affrettano a consegnargli una borsa piena di soldi.

Come dichiarato durante la conferenza stampa di presentazione del film, dal cinema di quest'ultimi rubacchia il "nichilismo ottimista" sfoggiato ne Il Grande Lebowski, calando così Rossi e soprattutto BB - due "drughi" della Domenica - in situazioni paradossali, ammantate da un velo di patina e pericolo che non può non catturare l'immaginario ipercinetico degli spettatori. Una vita spericolata inizia così, con due disillusi giovani amici che fuggono con un malloppo di una ventina di milioni di euro e che non andrebbero lontano se a loro non si aggregasse una donna con una morale discutibile. Il cast giusto. Girare scene con una temperatura attorno ai 45 gradi, con la suola delle scarpe da ginnastica che si scioglieva.

E sceglie ancora una volta la Puglia come set della pellicola, una commedia on the road, che racconta la storia di tre criminali per caso.

In un microcosmo fatto non di personaggi ma di macchiette (commissari corrotti e tossicodipendenti; nemici spietati ma mai veramente pericolosi e un agente dello spettacolo cinico, trasandato e inconcludente), il film cerca di fare continuamente ironia, ma mette in fila soltanto una serie di battute che, senza troppi giri di parole, sono semplicemente molto poco divertenti.

Quello che più si apprezza del lavoro di Ponti è che riesce a sbattere sullo schermo e con efficacia alcuni comunissimi, quindi umanissimi, eroi, dei quali non tenta di sanare le debolezze, né di snaturarne i tratti per anelare il colpo di scena; piuttosto ne esalta il carattere, ponendoli a confronto con un ambiente caricaturale, surreale, generando e allo stesso tempo accogliendo l'effetto comico che ne deriva.

Una Vita Spericolata è distribuito da 01 Distribution, qui sotto potete vedere il trailer del film.