Di Maio: "Per il reddito di cittadinanza otto ore di lavoro gratis"

Regolare Commento Stampare

"Ma mentre ti formi e lo Stato investe su di te, ti do un reddito e in cambio dai al tuo sindaco ogni settimana otto ore lavorative gratuite di pubblica utilità". Ed è il ministro del Lavoro Di Maio a illustrare la novità durante il congresso della Uil.

Il tanto atteso provvedimento del reddito di cittadinanza, cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle, si arricchisce di un nuovo capitolo. "Nelle mie discussioni con il ministro Di Maio non si è mai entrato in questo dettaglio e non mi è mai stata espressa questa idea quindi non posso esprimermi né a favore né contro". Il leader grillino vorrebbe applicarlo entro lo scadere di quest'anno, attraverso l'utilizzo dei fondi Ue, come ha spiegato nella giornata di ieri a Lussemburgo, ma resta il nodo delle coperture.

LEGGI ANCHE Di Maio e il caso della scorta di SavianoReddito di cittadinanza. Infine: "Non è che oggi - ha proseguito Tria - si decide una cosa e c'è l'impatto di spesa o di entrata immediata", quindi è giusto "rivendicare gli obiettivi di Governo ma non è che c'è un diretto impatto sui flussi di entrata o di uscita e quindi sui saldi". I percettori del reddito di cittadinanza sono obbligati a frequentare 2 ore al giorno di corsi di formazione e a impiegare 8 ore settimanali a disposizione dei comuni di residenza. L'obiettivo è un altro: dire con molta franchezza 'tu hai perso il tuo lavoro perché quel settore è finito o si è trasformato. "Ora ti è richiesto un percorso per riqualificarti e essere reinserito in nuovi settori".

E sui dossier più spinosi sul fronte del lavoro c'è anche quello dell'Ilva, direttamente sulle spalle del ministro dello Sviluppo Economico: "E' una delle questioni più importanti che abbiamo sul tavolo", ha detto Di Maio, "e mi si chiede di risolvere in 15 giorni un problema che è stato trascurato per 6 anni: ce la metterò tutta".