Canada: sì del Parlamento alla legalizzazione della marijuana

Regolare Commento Stampare

Tale normativa ha ottenuto 52 voti a favore e 29 contrari.

Con il Cannabis Act accolto dal Parlamento, i canadesi potranno acquistare e consumare legalmente la marijuana a partire dal prossimo settembre.

Il Canada, che all'inizio del mese ha ospitato un summit del G7, è il primo Paese del G7 a legalizzare questa droga leggera per scopi ricreativi (l'uso della marijuana a fini medici era già legale dal 2001). Un passo importante sul versante della legalizzazione delle sostanze stupefacenti quello fatto di recente dal Paese dell'acero rosso. Il primo ministro Justin Trudeau esulta: "È stato troppo facile per i nostri ragazzi avere accesso alla marijuana e per i criminali trarne profitto". Il Canada è la seconda nazione al mondo, dopo l'Uruguay, a rendere legale la cannabis [VIDEO] per uso ricreativo. "Ora le cose cambiano", ha sottolineato Trudeau. Il consumo ricreativo non sarà consentito immediatamente ma da settembre; il governo ha infatti dato tra le otto e le 12 settimane alle province e i territori per predisporre tutto in vista dell'entrata in vigore della legge. Con la motivazione che portarlo a 21 anni (come è invece il caso in alcuni stati Usa) vanificherebbe almeno in parte lo sforzo di combattere il mercato nero esponendo i più giovani ad una parte di mercato in mano alla criminalità.

Quella sulla legalizzazione dell'acquisto e del consumo della marijuana per uso ricreativo è stata una legge molto discussa in Canada. L'attuale normativa prevede che la marijuana può essere prodotta, venduta e consumata solo da soggetti che hanno più di 18 anni.