Dazi, la risposta europea agli Usa: colpiti anche jeans e whisky - Economia

Regolare Commento Stampare

Arriva l'attesa risposta dell'Ue ai dazi messi dagli Stati Uniti su alluminio e acciaio.Da oggi "colpite" anche le moto di Milwaukee: ma i prezzi di listino non saliranno Jeans, moto, alcol, sigarette e burro di arachidi: sono scattate dalla mezzanotte le contromisure dell'Unione europea in risposta ai dazi americani sull'acciaio e l'alluminio.

L'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori di Confindustria ha cercato nei mesi scorsi di mediare tra produttori e Unione Europea, perchè un'eventuale contromossa americana sui beni di consumo potrebbe tagliare drasticamente i numeri che il settore motociclistico italiano vanta nell'export verso gli Stati Uniti.

La commissaria al Commercio ha quindi rivendicato che la risposta dell'Unione europea "è misurata, proporzionata e pienamente in linea con le regole del Wto: non serve dire che, se gli Stati Uniti rimuoveranno le loro tariffe, saranno rimosse anche le nostre misure".

Nella lista notificata al Wto, la Commissione ha annunciato l'intenzione di colpire con un dazio del 25 per cento anche vari tipi di succo d'arancia e di mirtillo, di riso parboil e di mais confezionato. Nell'elenco compaiono anche il bourbon, il whisky, i sigari, le sigarette e altri prodotti del tabacco.

Inoltre i dazi Ue si applicheranno alle motociclette sopra i 500 cm3 di cilindrata, alle imbarcazioni e yacht, ai motori per barche, alle canoe e alle carte da gioco (unico prodotto, quest'ultimo, con un dazio aggiuntivo limitato al 10 per cento).

"La decisione unilaterale e ingiustificata degli Usa di imporre tariffe su acciaio e alluminio contro l'Ue non ci ha lasciato altra scelta", ha detto la commissaria del Commercio, Cecilia Malmstrom. La norma colpirà diversi generi commerciali, con un dazio che secondo la Commissione europea dovrebbe essere del 25%.