Milan, ecco chi è il nuovo socio di Yonghong Li

Regolare Commento Stampare

Proprio in queste ore, secondo quanto risulta al Sole 24 Ore, sarebbero in corso trattative per chiudere un riassetto societario che sarebbe sorprendente: con il cinese Yonghong Li che lascerebbe spazio a un nuovo azionista statunitense. Continua la caccia al nome del socio che dovrebbe affiancare Li Yonghong nella gestione della società di Via Aldo Rossi, oggi partner di minoranza, in futuro, magari, presidente del club. Un po' di tempo fa due soggetti diversi mi hanno contattato per chiedermi una mano sull'acquisizione del Milan: uno poi si è diretto altrove, in Inghilterra, l'altro penso sia sempre interessato.Il Milan sarà anche in una situazione di limbo ma, fra le squadre italiane, ha il brand più conosciuto al mondo e, a parte i club inglesi, è fra i 4-5 top, con Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco.

Decisivo in tal senso sarebbe stato il blitz a Milano di un paio di settimane fa quando il presidente avrebbe incontrato gli advisor del nuovo socio sul nome quale, al momento, vige il massimo riserbo. Su cui al momento resta ancora una coltre di riservatezza, che però è destinata a cadere in tempi piuttosto brevi. E i tifosi del Milan già sognano: chissà che Mendes, dopo aver portato un nuovo socio a togliere dalla testa dei cinesi la spada di Damocle del debito con Elliott (in scadenza a ottobre) non pensi di portare in rossonero qualcuno dei suoi gioielli più luminosi. Il tutto mentre Mirabelli si sta adoperando per un mercato importante, in attesa della sentenza Uefa. In molti hanno dubitato della possibilità di reperire denaro fresco per l'aumento di capitale da 32 milioni di euro entro la fine di giugno, ma Yonghong Li pare aver smentito tutti. Ma in chiave Tas il "sentimento" del club è diverso, e lo sarebbe stato anche senza la novità del socio.

MILIONI. I 32 milioni che ancora mancano per completare la seconda tranche da 60 di aumento di capitale sono in arrivo.

Nel prossimo consiglio d'amministrazione, in programma questo venerdì, potrebbe dunque essere svelato il nome del nuovo socio di minoranza che, nel lungo periodo, potrebbe anche rilevare la maggioranza del club.