Genoa, Preziosi: "Diritti tv a Sky e Perform"

Regolare Commento Stampare

Lo ha detto il presidente della Lega Calcio Gianfranco Micciché, replicando a chi gli ha chiesto se si va verso un accordo un accordo di ritrasmissione tra i due operatori, Sky e Perform, che si sono aggiudicati i diritti tv per la serie A 2018-2021. "Siamo riusciti a ottenere una maggiore elasticità da parte dei soggetti aggiudicatari per la trasmissione delle partite in chiaro, per cui 90° minuto anche quest'anno e per i prossimi anni andrà di nuovo in onda". Ho chiamato poco fa il direttore generale della Rai per comunicarglielo, ma non mi ha risposto. Confermo che riprenderà "90° minuto". Ormai gli interessi economici dei club di calcio passano sopra a ogni interesse dei cittadini che hanno il diritto di godersi lo sport, anche sulla tv pubblica.

Le offerte, secondo Preziosi, "sono state superiori a quelle che ci aspettavamo".

L'assemblea è chiusa per la fase dei rilanci, riaprirà alle 16.30. Stamattina sono arrivate in via Rosellini le offerte di Sky, Perform e Mediaset. Domani Mediapro potrebbe anche presentare un'offerta (da rivendere a BeIn Sports?), ma al momento nei fatti resta il parere legale dell'avvocato Alberto Toffoletto sull'inadempienza degli spagnoli e la decisione del Tribunale di Milano sul reclamo dell'agenzia catalana, condannata a pagare anche 15mila euro di spese pro- cessuali: "I criteri adottati dalla Lega, relativi ai diritti audiovisivi, sono conformi alla Legge Melandri", si legge sul dispositivo. In caso contrario, tra le 14 e le 20, i broadcaster potranno effettuare eventuali rilanci.