Con Hiv da 11 anni, arrestato 'untore'

Regolare Commento Stampare

L'arresto e la perquisizione successiva ha cercato nuovi elementi di prova per poter proseguire le indagini e colmare ogni dubbio e mistero legato alla triste vicenda di Ancona: a sorprendere gli investigatori, spigano ancora i poliziotti, è stata proprio la risposta secca e cinica data dall'arrestato, "nonostante risultati delle analisi, rifiutava di considerarsi malato affermando di ritenersi un negazionista dell´esistenza di tale malattia".

Un caso che ricorda quello dell'untore Valentino Talluto, e che sta provocando un'enorme preoccupazione tra le donne del posto: l'uomo arrestato dalla polizia di Ancona con l'accusa di lesioni gravissime, per aver contagiato consapevolmente con il virus dell'Hiv diverse partner occasionali (oltre alla compagna) è un 36enne e si chiama Claudio Pinti. La polizia lancerà un appello per individuare le potenziali vittime, contattate da lui anche attraverso chat e social network. L'uomo é stato tradotto presso il carcere di Ancona, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Una volta appurato del contagio, la 35enne ha subito denunciato il partner.

Positivo all'Hiv da 11 anni, aveva rapporti sessuali senza adottare alcuna precauzione. Non si esclude che Pinti potrebbe aver avuto anche rapporti omosessuali.