Vettel e la sua Ferrari stravincono il GP del Canada

Regolare Commento Stampare

Pole position che su un tracciato come quello canadese non è fondamentale come a Montecarlo ma è pur sempre importante visto che, le ultime 3 edizioni di questo GP, sono state vinte dal pilota che scattava dalla prima piazza. La Red Bull sarà anche una minaccia, ma è bello vedere tre squadre lottare per la vittoria, siamo felici di aver scelto la mescola Ultrasoft per iniziare la gara, penso che sia la scelta più giusta per la nostra vettura. Hanno colpetato la top ten Sainz Jr.

16° giro - Si ferma Verstappen con la hypersoft ormai finite, dietro di lui entra ai box anche Hamilton, entrambi montano le rosse supersoft, le più dure a disposizione.

"Possiamo essere molto soddisfatti, abbiamo una buona macchina. - ha detto dopo la gara Verstappen - In partenza ci ho provato, ma Valtteri si è difeso molto bene ed è stato un duello corretto". Sebastian Vettel con uno squillo di tromba a Montreal si è fatto sentire eccome. Il weekend è stato un crescendo per il pilota tedesco, in difficoltà nelle prove libere di venerdì. Decisivo il successo di Montreal, nel Gp del Canada. La Mercedes rispetto a Red Bull e Ferrari, ha rinunciato a portare l'aggiornamento del motore, ma il ruolo di favorita, almeno fino al risultato delle qualifiche di sabato lo merita tutto.

La grossa incognita è rappresentata dalla Red Bull perché potrà cercare una strategia aggressiva puntando alla doppia sosta (HS-HS-US) oppure cercare di gestire per circa 12 giri il compound più morbido per poi cercare di andare a fine gara con le Super Soft. Solo tre decimi separano i primi cinque, tutti vicinissimi, mentre è sembrato faticare di più Ricciardo (sesto a 749 millesimi).

Le due Ferrari Sf71H sono scese in pista con diverse novità, sia aerodinamiche per la pista a basso carico, sia meccaniche con diverse componenti delle Power Unit.